Contratti Futures

I contratti futures sono nati per eliminare il rischio sulle compravendite di materie prime agricole come il cotone o il grano, tra compratori con obblighi di consegna e acquisto in momenti successivi alla data di stipulazione del contratto. I contratti futures sono regolamentati sul codice civile italiano e stabiliscono che le parti si impegnano a concludere lo scambio ad una certa data e a certe condizioni. I contratti futures sono stati utili per regolamentare il prezzo di vendita (o acquisto) del grano con consegna futura, ad esempio a 6 mesi. Le parti in questo modo sanno quanto debbono incassare o pagare e possono organizzarsi per adempiere ai propri obblighi. Ma i contratti futures hanno anche un'altra particolarità, cioè esiste una terza parte che regolarizza lo scambio e garantisce l'adempimento delle parti. Questa terza parte è al clearing house. In questo modo ogni  compratore o venditore sa che il suo contratto sarà adempiuto.

 

Successivamente i contratti futures sono sbarcati nelle borse internazionali come quella di Chigago e iniziarono ad essere oggetti di scambio, non solo dei diretti interessati a commerciare i sottostanti, ma anche dai puri speculatori. In questo modo è nato il trading online sui contratti futures che nel tempo si è evoluto così come lo conosciamo noi. Oggi i contratti futures sono standard e sono tra i contratti più scambiati dai trader online e permettono di attuare una serie di strategie diverse. Trovano spazio in ogni portafoglio per operazioni di speculazione o di semplice copertura. Infine grazie alla leva finanziaria, è possibile negoziare con poco capitale e ottenere rendimenti moltiplicati per la leva utilizzata!

 

Scegli un broker con piattaforma per tradare i contratti futures e negozia con professionalità per guadagnare con il trading online da casa.

Post type: 
Page
Tag: 
trading