Twitter dal baratro ai valori del IPO , muovi massimi in vista

Twitter continua a sorprendere il mercato con un bel trittico di buone notizie, tali da far volare le quotazioni in un mese oltre il 30 percento e secondo molti analisti altre soddisfazioni arriveranno: ecco alcune idee per approfittarne.Eccellente stato di forma per Twitter che festeggia ormai il ritorno su prezzi registrati in fase di Ipo, grazie a tre buone notizie: l'inserimento nel indice S&P 500, l aumento degli utenti attivi, il contestuale incremento dei ricavi pubblicitari e il successo del collocamento di un bond convertibile a un tasso estremamente vantaggioso.A conferma di ciò l'analisi grafica mostra quotazioni salite del 30 per cento in un mese e di una volta e mezza in un anno, con prospettive di crescita verso i 50 dollari e successivamente oltre i 73 dollari massimo storico del 2015.La condizione per il rispetto di questi ambiziosi target è che il management prosegua sulla strada intrapresa, che sta facendo di Twitter un social network dotato di una identità propria e in grado di offrire esperienze d'uso innovative.Per chi volesse acquistare TwitterAprire posizioni "lunghe" a ridosso dei 38 dollari anche suddividendo l'operazione in più acquisti, con stop loss necessariamente ampio a 32 dollari e target ambizioso a 54 dollari, senza mai trascurare gli aggiornamenti legati al andamento della società in termini di bilancio.Per chi volesse vendere TwitterDal punto di vista tecnico non vi sono motivazioni per aprire posizioni "corte" sul titolo considerata la forza del trend rialzista, ma soprattutto l ottimo stato di salute della società.In alternativa qualora si ripresentassero nuove tensioni sui ricavi la scelta operativa è quella di privilegiare si in chiave di difesa dell posizioni lunghe in portafoglio che in termini speculativi ,acquistare opzioni put scadenza uguale o superiore a 6 mesi con strike in linea con il prezzo di quotazione del momento.