S&P 500: Powell spinge la Borsa

Lo S&P 500  ha chiuso la seduta a 2.760 punti, registrando un +0,82%. Il bilancio settimanale è pari ad un +4,85%. Settimana che ha consentito di chiudere il mese di chiudere il mese di Novembre con un +1,79%. Lo S&P 500  ha chiuso la seduta a 2.760 punti, registrando un +0,82%. Il bilancio settimanale è pari ad un +4,85%. Settimana che ha consentito di chiudere il mese di chiudere il mese di Novembre con un +1,79%. Rialzo iniziato sin da lunedì per poi accelerare con le parole di Powell.Il presidente della FED, infatti, ha affermato che i tassi "restano appena al di sotto del livello che sarebbe neutrale per l'economia".Un cambio di programma importante se si pensa che inizialmente prevedeva un rialzo a dicembre ed altri 4 nel 2019.A questo punto, è probabile che il prossimo anno assisteremo ad 1 o al massimo 2 rialzi.Cambio che va incontro ai ripetuti inviti da parte di Trump di adottare una politica monetaria meno restrittiva.Se da una parte una politica meno restrittiva del previsto favorisce i mercati finanziari, dall'altra sorge il dubbio che sia legata anche ad indicatori economici previsionali non troppo rassicuranti.Il risultato sui mercati è stato quello di un rialzo sul breve ma di un contesto di fondo che resta complicato: