Campari soffre dopo i conti 2018: opportunità o guai in vista?

Crolla dai massimi storici Campari dopo la presentazione dei conti 2018 interrompendo una salita che durava da circa un anno e una crescita di valore pari al 30 per cento.Forte delusione da parte degli investitori dopo la presentazione dei dati di fine 2018, oppure solo un pretesto per monetizzare i lauti guadagni grazie ad una crescita di valore di oltre il 30 per cento?Probabilmente analizzando più nel dettaglio i dati rilasciati dalla società la seconda ipotesi è la più plausibile.Infatti emergono elementi assolutamente eccellenti in termini di redditività e sviluppo dei marchi, con l'unico elemento critico ad offuscare il quadro rappresentato dall'elevato indebitamento e da una lieve crescita dei costi delle materie prime.Più in dettaglio con ricavi pari a 1.712 milioni circa, utili netti a 268 milioni e un indebitamento in discesa a 847 milioni circa (su 982 mld del 2018) il management si mostra comunque cautamente fiducioso sui prossimi trimestri, mentre invece gli analisti si affrettano a tagliare il target price mediamente intorno 7.40 euro.Dunque dalle premesse sembrerebbe che il potenziale rialzista del titolo sia esaurito e che le valutazioni ai prezzi attuali siano eccessive.Ciò dovrebbe favorire una discesa delle quotazioni prima sotto quota 7.30 e successivamente verso la forte resistenza a 6.80 euro. Mentre eventuali riprese dei corsi non dovrebbero avere la forza per superare quota 8.20 euro, prospettiva al momento valida solo nel breve termine.In prospettiva di lungo termine invece e nell'eventualità di una tenuta complessiva degli indici azionari internalzionali, diventa realistica l'ipotesi di vedere il tiolo oltre il massimo storico di 8.5, con valutazioni che addirittura potrebbero spingersi oltre i 9 euro qualora la società confermasse i target nella riduzione dello stock di debito e nel incremento del fatturato.Nota operativa su CampariPe chi avesse posizioni un portafoglio: meglio alleggerirle riposizionadosi sul titolo una volta stabilizzata la fase di vendita da parte degli istituzionali.Per le posizioni long: attendere il consolidamento del supporto a ridosso di 7.20 o più in basso verso 6.80 euro, acquistando a più riprese lungo la discsa dei prezzi, puntando in seguito al target di 7.40/7.80 euroGrafico Campari di TradingView