Bper Banca (-6%): Delusione per il calo degli utili

Bper Banca delude investitori e analisti che non si aspettavano un calo degli utili così marcato rispetto alle aspettative, nonostante le parole rassicuranti del management che evidenziano il miglioramento sostanziale degli indici di solidità e una crescita della marginalità nella seconda parte dell'anno. Bper Banca delude investitori e analisti presentando un utile pari a circa 308 milioni, triplicato rispetto allo stesso semestre dello scorso anno, ma comunque inferiore del 30% circa rispetto alle aspettative.Gli analisti confermano i target price sopra i 5€ senza modificare la raccomandazione d'acquisto, che rimane "neutral" sperando di vedere miglioramenti nella redditività entro l'anno.Migliora ulteriormente il Cet1 ratio (ovvero il coefficiente che misura con quali risorse l’istituto riesce a garantire i prestiti concessi ai clienti) al 14,7% rispetto a un requisito minimo stabilita dalla Bce all' 8% circa.Secondo il management la solidità patrimoniale rimane elevata e ai livelli massimi nel panorama bancario italiano riimandando al prossimo semestre la crescita della marginalità, grazie ad nuovo piano di sviluppo.Dal punto di vista dell'analisi grafica i prezzi tagliano bruscamente il solido trading range presente dalla fine di giugno, di estremi 4.80 e 4.50, prolungando verso il basso la dinamica discendente dei corsi già in essere.Infatti dopo essere stati respinti dalla resistenza a quota 4.77, le quotazioni hanno intrapreso nell'ultima settimana un deciso calo verso il supporto di 4.52, rimandandone la violazione dopo la pubblicazione della semestrale.L'analisi dell'indicatore di trend CCI fotografa l'estrema lentezza dei corsi recuperare valore oltre i 4.80€, confermando anche con i volumi sempre sotto la media, la scarsa convinzione degli investitori nella prosecuzione del trend oltre i 4.85€ e assumendo già lo scorso 2 agosto una configurazione ribassista.Strategia operativaPer investimenti di lungo termine accumulare lungo tutta la fascia di supporto a ridosso di 4.20€, monitorando il livello di 4.05€ da cui far partire nuovi ordini d'acquisto con target 4.40 e 4.70€, giudicando i prezzi attuali come "scontati" rispetto ai fondamentali messi in luce dalla banca.Per operazioni di breve termine più speculative, visto anche l'incremento di volatilità subito dal tiolo, acquistare opzioni Call strike 4.40, scadenza dicembre 2018, approfittando di eventuali recuperi oltre 4.70 nei prossimi due mesi.Grafico Bper Banca di TradingView