Anima holding (+5%): rimbalzo dal sapore di rivincita

Forte recupero dai minimi di periodo per Anima holding che sfoggia numeri importanti relativi alla raccolta e soprattuto consolida velocemente le attività di Banca Aletti acquisita circa otto mesi fa. Grazie alla crescita delle masse gestite che ammontano a 103 miliardi di euro, in aumento del 35% rispetto al dato di fine luglio 2017 e al contributo relativo al consolidamento degli asset di Banca Aletti acquisita otto mesi da BPM, Anima holding interrompe parzialmente il pesante avvitamento dei prezzi verso il basso.Come ha sottolineato l'amministratore delegato iniziano a dare soddisfazione le scelte fatte nell'acquisire banca Aletti, nonostante un esborso che ha richiesto uno sforzo considerevole, come l'approntamento di un aumento di capitale e il ricorso all'indebitamento per una parte dell'importo.Dal punto di vista dell'analisi grafica, i prezzi interrompono un una forte dinamica ribassista iniziata con il cedimento del supporto di 5.60€ avvenuto a fine maggio.Nelle ultime settimane di luglio i corsi hanno rischiato più volte di violare il supporto tematico di 4.30 disegnando un canale dall'inclinazione lievemente ribassista e in fase di annullamento, qualora venisse confermato il breakout rialzista oltre quota 4.70.I patterns disegnati nelle ultime tre sedute denominati bel hold e bullish engulfing, confermano la ripresa degli acquisti già a ridosso dei minimi relativi di 4.20, evidenziando l'interesse dei compratori che valutano i prezzi attuali convenienti.Essenziale per invertire la tendenza ribassista ancora intatta è violare e consolidare velocemente le resistenze di 4.70 e 4.95, sebbene siano ancora distanti.Strategia operativaPer investimenti di medio termine accumulare lungo tutta la fascia di supporto a ridosso di 4.30€, monitorando il fondamentale livello di 3.85, con l'obiettivo di vedere presto raggiunta quota 4.90€.Per operazioni di breve termine vista la volatilità dei prezzi risulta conveniente approntare una strategia in opzioni, acquistando sia la Call strike 4.60, scadenza dicembre 2018, che la Put strike 4.60 scadenza dicembre 2018 .In tal modo si potrà sfruttare sia possibili allunghi verso 4.75 e 5.10, oppure rotture del supporto sotto i 4.20, scenari che debbono comunque concretizzarsi in tempi rapidi al fine di beneficiare di rendimenti positivi.Grafico Anima Holding di TradingView